GRUPPI AMA

Psicologo di Strada sostiene la formazione e l’attività di gruppi di auto-mutuo-aiuto (AMA) nella convinzione che persone unite da un obiettivo o da un’esperienza comune traggano beneficio dall’incontro fra pari, la condivisione, l’ascolto reciproco e il confronto delle diverse esperienze in uno spazio libero e insieme protetto.

Psicologo di Strada condivide le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che ritiene l’auto-mutuo-aiuto come uno degli strumenti di maggiore interesse per migliorare il benessere della comunità:

l’insieme di tutte le misure adottate da figure non professioniste 
per promuovere, mantenere, recuperare la salute, 
intesa come completo benessere fisico, psicologico e sociale 
di una determinata comunità.

GRUPPI AMA DI PSICOLOGO DI STRADA

IPOVEDENTI

Psicologo di Strada ha da subito sostenuto e partecipato al gruppo di auto-mutuo-aiuto per ipovedenti fondato nell’ottobre 2018 da pazienti del Centro per la riabilitazione visiva dell’ipovisione del complesso socio-sanitario dei Colli (responsabile dottor Giovanni Sato), facente parte del Centro Oculistico San Paolo di Padova diretto dal dottor Alessandro Galan.  Il gruppo di auto-mutuo-aiuto, che ha inoltre il patrocinio dell’Unione Italia Ciechi, si riunisce in media una volta al mese, di regola il terzo giovedì di ogni mese.

 

CARDIOPATICI

 

Psicologo di Strada ha concesso il proprio patrocinio e il proprio sostegno al gruppo di auto-mutuo “Il Club dei Cardiopatici”, attivo a Rovigo dal  marzo 2014.

Un’esperienza unica nel suo genere per tutto il Nord e il  Centro Italia.  Ospitato con generosità dalla Cooperativa sociale Porto Alegre in via della Tecnica 10 a Rovigo, sopra la bottega equa e solidale Fionda di Davide, il gruppo si riunisce in media una volta al mese, in genere il secondo mercoledì di ogni mese, ed organizza incontri con esperti su temi di suo interesse, in questo caso aperti al pubblico.

Questo gruppo è stata oggetto di una comunicazione destinata al 48° congresso nazionale dell’Associazione nazio nale medici cardiologi ospedalieri (Rimini 11-13 aggio 2017).

Secondo un’indagine di follow up realizzata appunto a tre anni dalla sua nascita (alla quale ha partecipato il 44,4% del totale dei partecipanti), la partecipazione alle riunioni del gruppo è considerata fra molto e moltissimo utile per fronteggiare la propria patologia.

Ma è soprattutto anche un modo per incontrare persone con cui intrecciare relazioni di amicizia.

Auto-mutuo-aiuto vs sovrappeso

Un nuovo gruppo ama a Rovigo

La condizione di sovrappeso rappresenta una diffusa problematica riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, associata a ripercussioni negative a livello individuale, relazionale e lavorativo. Nel 2014 è stato certificato che nel mondo 1.9 miliardi di adulti presenta una condizione di sovrappeso, la quale costituisce un fattore di rischio cardiovascolare comprendente ipertensione, aumento di colesterolo nel sangue e diabete, oltre a essere legato a una maggiore probabilità di sviluppo tumorale.

A livello statistico tale condizione è individuabile sulla base di un indice di massa corporea (B.M.I) compreso tra 25 e 29.99 e in quest’ottica uno stile di vita sano e un’alimentazione bilanciata si qualificano come un’efficace prevenzione dell’obesità e come ripristino del peso forma e del benssere psicologico. E’ però esperienza comune delle persone in questa condizione non riuscire a tenere sotto controllo il proprio peso, mantenere una dieta, effettuare i necessari controlli medici e gestire l’attività fisica.

In questo contesto riteniamo utile dare vita a un gruppo di auto-mutuo aiuto destinato a tutti coloro che si trovano in una condizione di accertato sovrappeso che desiderino condividere un percorso di cambiamento con persone che stanno attraversando un’esperienza affine .

Cosa

Il gruppo di auto-mutuo aiuto si presenta come uno spazio all’interno del quale i partecipanti possono trovare nella condivisione di una specifica problematica una fonte di supporto e di crescita individuale, oltre che collettiva. Nel rispetto di una dimensione empatica e non giudicante, le persone coinvolte saranno guidate dalla figura del facilitatore nella creazione di un clima comunicativo fondato sull’ascolto reciproco e, sulla libera scelta e sulla libera espressione di opinioni e vissuti , dando la possibilità a ciascun partecipante di costruire il proprio obiettivo di cambiamento.

Dove, quando

Il gruppo di auto-mutuo aiuto si riunirà periodicamente, indicativamente una volta al mese a partire dal mese di ottobre 2019, in locali messi a disposizione dalla bottega equa e solidale di Rovigo La Fionda di Davide. E’ prevista una presentazione pubblica dell’iniziativa nel mese di settembre 2019.

Come

La partecipazione al gruppo non ha costi ed è libera e gratuita. Sarà possibile aderire in qualsiasi momento. Il gruppo potrà organizzare, se lo riterrà utile, incontri ed eventi aperti al pubblico. Gli incontri avverranno a cadenza regolare e verrà garantita, in qualunque momento, la riservatezza relativa alle informazioni condivise dai partecipanti che compongono il gruppo.

Chi

Il gruppo è aperto a persone in sovrappeso e ai loro familiari. Il gruppo di auto-mutuo-aiuto è per definizione composto da pari, in un libero dialogo fra loro.  Sarà sempre presente un facilitatore, operatore volontario dell’associazione Psicologo di Strada, con compiti di organizzazione del calendario degli incontri, di gestione di un gruppo whatsapp e di altre forme di comunicazione interne ed esterne al gruppo, e nel corso delle singole riunioni di sostegno di una libera e più ampia possibile condivisione di esperienze.

Sostegno esterno

Il gruppo è una organizzazione informale che gode del sostegno dell’associazione Psicologo di Strada di Padova di Padova  e della bottega del commercio equo e solidale La Fionda di Davide di Rovigo.

Informazioni

Potete telefonare al cell. 347.2440685  (dott. Cristiano Draghi) o scrivere email:     psicologodistrada@gmail.com